Celiachia e Fibrosi cistica – perché associarle?

Posted on Posted in Celiacologa, Health Coaching

Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator, proteina il cui acronimo è CFTR, gioca un ruolo importante sia nella fibrosi cistica che nella celiachia.

A dirlo sono i risultati ottenuti da una studio italo-francese che vede il coinvolgimento dell’Università del Piemonte Orientale.

Quale relazione?
Mentre le mutazioni della proteina CFTR sono responsabili della fibrosi cistica, la sua inibizione può essere l'intrigante svolta per affrontare la celiachia in modo alternativo rispetto alla alimentazione senza glutine.

La celiachia è una intolleranza immuno-mediata che compromette l’assorbimento dei nutrienti a causa della destrutturazione della mucosa intestinale (in particolare i villi) in soggetti geneticamente predisposti. Il fattore ambientale è il glutine ma oggi è comparso un nuovo attore molecolare: CFTR.

L’idea del coinvolgimento di questa proteina è sorta dalla considerazione che 1 persona su 100 è celiaca ma la prevalenza è 3 volte superiore in soggetti con fibrosi cistica. Dunque deve esserci una connessione.

La fibrosi cistica è caratterizzata dall'accumulo di muco spesso e viscoso nei polmoni e nell'intestino del paziente. È causata da mutazioni del gene CFTR che regola il passaggio dei fluidi dall’interno all’esterno delle cellule che rivestono molti organi del nostro corpo. La proteina svolge un ruolo primario nel mantenimento della fluidità del muco: quando questo processo non funziona correttamente il muco diventa più viscoso, ristagna. Ma c'è di più ... il malfunzionamento del CFTR innesca reazioni anche nell'intestino attraverso l'attivazione del sistema immunitario.

I ricercatori utilizzando linee cellulari intestinali umane sensibili al glutine, hanno evidenziato che il peptide (frammento proteico) P31-43 si lega direttamente al CFTR e ne compromette la funzione. In aggiunta l'interazione tra P31-43-CFTR può essere inibita da un potenziatore della CFTR, Ivacaftor (VX-770), utilizzato nella terapia di pazienti con Fibrosi Cistica.

E’ evidente dunque che si apre la strada verso una possibile terapia per la celiachia: i potenziatori di CFTR sviluppati per il trattamento della fibrosi cistica, possono essere esplorati per lo sviluppo di un rimedio/terapia alternativa alla Alimentazione senza glutine, per la celiachia.

Fonte: VR Villella et al. - A pathogenic role for cystic fibrosis transmembrane conductance regulator in celiac disease.EMBO J. 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code