CeliacologaHealth Coaching

Una libreria disponibile su reazioni avverse al glutine e affini

Proprio così, la ben nota rivista Nature ha deciso di mettere a disposizione una piccola quanto fornita libreria on-line. Sono libri, articoli, capitoli di libri su Sensibilità al glutine Non Celiaca, Celiachia, IBS e Infiammazione, che rimarranno disponibili in open-access, fino al 30 settembre. Oltre ad essere occasione per rivolgerVi l’invito a leggere il tanto materiale disponibile, confesso che è stata occasione gradita anche per spolverare&scatabellare tra il mio materiale ovviamente gluten-free!

Era Maggio 2005 quando decisi di aprire un web-blog interamente dedicato alla Celiachia: Not only gluten free e da allora sono rimasta sempre affezionata al tema che ha avuto grandi evoluzioni.

Ho vissuto la trasformazione della Celiachia da Cenerentola della gastroenterologia alla attuale Principessa [qui una carrellata!] Non solo … ho vissuto la scoperta di una sorella gemella: la sensibilità al glutine non celiaca [qui uno dei primi post!] e a poco a poco la formazione di un vero e proprio arcipelago denominato Disturbi Glutine Correlati.

L’unica terapia è la Dieta senza Glutine, che fin da sempre ha attratto il mio interesse tanto che già nel 2011 con il Pensiero Scientifico Ed. pubblicavo Celiachia e Dieta Mediterranea senza Glutine. Oggi più che mai l’interesse continua e si è maturato seguendo le trasformazioni e innovazione di pari passo con la maturazione della mia professione oggi attestata quale Nutrizionista-Health Coach.

Anche in ambito dieta tante sono state le evoluzioni in positivo ma quello che più mi preme sottolineare e che è rimasto sempre invariato e vero è che l’Alimentazione senza Glutine è una terapia pertanto deve essere seguita/realizzata/attuata solo da chi è celiaco o da chi sperimenta uno dei disturbi glutine correlati.

Togliere il glutine per perdere peso, togliere glutine per migliorare la performance sportiva, togliere glutine per togliere il gonfiore addominale e/o tante altre diavolerie non trova un razionale nella comunità scientifica. Credo piuttosto che serva solo ad aumentare l’entropia disorientando l’utente finale.

Il mio invito è Buona Consapevole Lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code