CeliacologaHealth CoachingNutrizione

Colazione – un caffè e via? No, grazie

Mi piace tornare su questo argomento: la Prima Colazione perché sebbene tanto se ne parli ci sono ancora tante-troppe Persone che saltano il primo pasto della giornata oppure lo fanno incompleto oppure lo formulano in modo non funzionale!

Ogni dieta sana prevede al suo interno un primo piatto della mattina, in grado di dare al tuo fisico le energie per iniziare la giornata con il piede giusto!

Dopo le 8-9 ore di digiuno notturno il nostro corpo ha bisogno di eliminare le scorie accumulate e ha sia sete che fame. Ecco allora che è fondamentale iniziare la giornata con una buona tazza di acqua – possibilmente tiepida – per eliminare tutto ciò che durante la notte è stato elaborato e per darci il Buongiorno, preparandoci successivamente alla consumazione della prima colazione.

Una prima considerazione va al tempo di consumazione: non meno di 15-20 minuti!

A questo punto pensiamo a cosa mettere sulla tavola. Sicuramente qualcosa da bere e qualcosa da mangiare così da garantire i giusti apporti di carboidrati semplici e complessi – di proteine e di grassi senza dimenticare i micronutrienti quali vitamine, minerali e fitocomposti.

La prima proposta è dunque:

  • pane e marmellata
  • latte e caffè
  • 1 frutto fresco

La colazione è un pasto che non è trascurabile da nessuno infatti numerosi e recenti studi dimostrano che, al mattino, le calorie sono utilizzate in modo più efficiente, con effetti positivi sul peso corporeo in chi concentra l’assunzione della maggior parte del cibo entro le prime ore del pomeriggio. Su questa base cade la credenza che saltare i pasti faccia dimagrire o che i dolci fanno ingrassare 😉

E’ anche abbondantemente dimostrato che una adeguata suddivisione temporale dei pasti abbia un ruolo chiave nel controllo della glicemia. Il soggetto diabetico – anche  con diabete di tipo 2, che fa uso di  insulina – si giova di una buona colazione , quando la risposta delle cellule beta e l’assorbimento mediato dall’insulina del glucosio nei muscoli sono ai massimi livelli. Questo permette la riduzione dei picchi di glicemia post-prandiali e un miglioramento della glicemia media.

La seconda proposta suggerita  che garantisce il 15-25% delle calorie quotidiane è:

  • yogurt da latte intero
  • biscotti ai cereali
  • 1 piccolo grappolo di uva

Non sono certo da trascurare le colazioni salate in cui i menù posso essere pensati anche in funzione di precisi effetti sull’umore e sul mood con cui si affronta il nuovo giorno.

La terza proposta è:

  • Uova strapazzate oppure ricotta oppure fesa di tacchino
  • pane integrale o pancake
  • spremuta di agrumi o estratto o centrifugato.

Mi piace sottolineare che è raccomandato variare la colazione quindi ok al salato ma alterniamolo al dolce.

In chiusura dico che la cosa importante è fare attenzione a alcuni dettagli:

  • attenzione agli alimenti che contengono tanto zucchero
  • attenzione al latte, sopratutto se di origine animale
  • attenzione ai prodotti confezionati, contengono zuccheri e grassi oltremisura.

Ai più ostinati che mi dicono ‘ma io al mattino non ho fame’ suggerisco di prendere consapevolezza su 3 punti:

  • il pasto della sera
  • il tipo di riposo notturno
  • le emozioni che si accavallano all’inizio giornata.

Buona Sana e Gustosa Colazione a Tutti 😁

Un pensiero su “Colazione – un caffè e via? No, grazie

  1. Si , io considero la colazione il pasto più importante e una cosa che non mi faccio quasi mai mancare è l’avogado e il pane integrale poi le proteine le vario , ma ultimamente mi sto concedendo anche la brioche con il cappuccino.
    Grazie Letizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code