Mercato Gluten Free … un business che non ha eguali!

Posted on Posted in Health Coaching, Rassegna Stampa

Un titolo piuttosto da economista che non da Health Coach quale sono ma ... dopo tempo mi ha stuzzicata la notizia e così ho deciso di scrivere e commentarla 🙂

Come ben sapete è ormai qualche anno che mi occupo di celiachia a diversi livelli e in diversi ambiti … da quello più squisitamente nutrizionale fino a quello economico!

Ora … era più o meno dal 2007 che non mi divertivo più a dare i numeri. Si, davvero numeri … numeri da capogiro.
Mi riferisco ai dati recentemente pubblicati, relativi al mercato dei prodotti senza glutine.

Limitatamente al nostro Paese i prodotti gluten free, cioè a marchio spiga barrata – sono circa 6500 ed il loro mercato è di circa 300 milioni di euro!

Una manciata di anni fa … nel 2007 per l’appunto … scrivevo che i prodotti senza glutine a marchio erano circa 1500 mentre circa 7000 quelli del libero mercato idonei al celiaco ed inseriti nel Prontuario redatto e costantemente aggiornato da AIC.

Seppur vero che diagnosi si moltiplicano a vista d’occhio …
oggi i celiaci sono circa 183.000 mentre otto anni fa erano meno della metà

Seppur vero che non sono più solo i celiaci a scegliere prodotti senza glutine, poiché c’è chi vive la sensibilità al glutine non celiaca e … altri!

A me sembra che stiamo esagerando, no?!??

L’esagerazione emerge da una analisi un pò più approfondita dei dati. Ad esempio : tra quei 6.500 prodotti ci sono 300 tipi diversi di biscotti, 60 diversi tipi di pasta, 50 tipi diversi di taralli, 40 tipologie di panettoni … ma … ci sono pure olive ascolane, cotoletta impanata, la birra ...

Ora ... Non dico che saremmo dovuti rimanere alla unica fetta biscottata e all’unico formato di pasta come agli albori della celiachia ma … alcuni prodotti possiamo produrli in casa come si fa per quelli convenzionali.

E ancora … oltre 300 sono le Aziende che possono vendere i loro prodotti solo in Farmacia luogo dove il celiaco può spendere il bonus che il servizio sanitario nazionale eroga in base all’età, al sesso e Regione di appartenenza. Anche in questo caso un numero davvero esagerato di Aziende.
Se a queste sommiamo anche le altre tipologie di attività pronte a dispensare prodotti no glutine quali ristoranti, pizzerie, gelaterie, bar, supermercati, negozi specializzati … l’esagerazione è evidente!

E ancora … recentemente i grandi guru del mangiar sano tuonano che senza questo veleno quotidiano – il glutine - riusciamo a rimanere in forma, la pancia non si gonfia, l’intestino funziona meglio e persino la pelle ha tutto un altro aspetto.
Bhè questa è molto più che una esagerazione 🙂

Facciamo attenzione a ciò che ci viene detto … siamo critici … propendiamo sempre per un ascolto attivo con lo scopo di un acquisto consapevole ed una alimentazione sana associata ad una cura di se ed ad uno stile di vita salutare.

Quello che intanto si vede è che le aziende produttrici si leccano i baffi e che anche grandi marchi del made in Italy, come Barilla, cominciano a produrre linee dedicate di prodotti gluten free.
Si vede anche che gli scaffali del gluten free sono emersi dagli anfratti nascosti e polverosi del supermercato per occupare le corsie principali e persino gli angoli strategici destinati alle offerte del mese.

ccaa-06

Che fare allora? Reagiamo ☺

Allontaniamoci dai media e cerchiamo di conoscere e scoprireevWiva Ulisse!

Informiamoci su qual è la differenza tra una proteina animale ed una vegetale e quali i vantaggi di privilegiare la seconda;
Cerchiamo di comprendere cos’è il glutine e cosa comporta la sua presenza in un prodotto e quali sono i suoi effetti sul nostro organismo;
Sperimentiamo cereali nuovi quali pseudo-cereali e cereali minori – quinoa, amaranto, grano saraceno …;
Impariamo ad apprezzare il gusto dei cereali integrali ed in chicchi rispetto a quelli raffinati;
Valorizziamo le alleate del gusto e della salute cioè le erbe aromatiche e le spezie e … molto altro !

Parafrasando un antico saggio proverbio Vi lascio con questo monito:

non tutto ciò che ci viene detto ed è gluten free, fa bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code