Intuitive-Eating – ascoltare il proprio corpo per nutrirlo

Posted on Posted in Health Coaching, Rassegna Stampa

Un recente articolo pubblicato su Journal Nutrition ha evidenziato come l’Indice di Massa Corporea (IMC) sia strettamente correlato a modi di mangiare che rispondono non solo agli stimoli fisiologici – appetito e saziamento – ma anche alle emozioni. Questo è definito intuitive-eating.

Se ormai noto è l’effetto sull’aumento di peso, molto poco nota è invece la sua relazione con l'assunzione di cibo. Tale relazione è stata valutata, dal gruppo di ricerca francese autore dello studio, su un ampio campione di circa 9000 persone di entrambe i sessi di età compresa tra 13-49 anni utilizzando la versione francese convalidata della scala di consumo intuitivo che prevede di mangiare sia per ragioni fisiche che emotive. L'assunzione di cibo è stata invece valutata utilizzando il Diario Alimentare delle 24h auto-compilato.

Chi ha mangiato rispondendo ad un fabbisogno fisiologico ha assunto un apporto calorico adeguato ed ha scelto cibi di buona qualità nutrizionale privilegiando frutta, verdura, pesce e cereali integrali.

Chi invece ha mangiato rispondendo a motivazioni emotive-psicologiche ha assunto una quantità di calorie molto maggiore ed ha scelto cibi più grassi, più ricchi di zuccheri e dunque meno salutari.

intuitive-eating

E’ stato dunque dimostrata l’esistenza ed il valore della capacità di autoregolazione alimentare dell'uomo, capacità peculiare del mondo animale.

Dal punto di vista della salute pubblica gli stessi dati suggeriscono l'importanza di sviluppare strategie per promuovere una alimentazione consapevole.

I tempi sono ormai maturi, cari colleghi, per educare – da ē- (da, fuori da) e dūcĕre (condurre) … tirar fuori – a mangiare rispondendo ai segnali di appetito e saziamento.

Questo tradotto nella pratica quotidiana significa mangiare quando si sente appetito, cioè mossi dalla tendenza a soddisfare le proprie necessità ed i propri bisogni e smettere di mangiare quando si sente saziamento, cioè quando ci si sente appagati.

E’ solo questione di allenamento all’ascolto di sé

Fonte: GM Camilleri et al. Intuitive Eating Dimensions Were Differently Associated with Food Intake in the General Population-Based NutriNet-Santé Study. J Nutr; 147 (1): 61-69. 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code