Salute dell’Intestino e Noci

Posted on Posted in Celiacologa, Health Coaching

Mi sono spesso occupata dell’Intestino, partendo dal 2005 quando parlavo di mucosa intestinale più-o-meno destrutturata dall’azione del glutine , al 2009 quando si cominciava a parlare del microbioma fino ai tempi recenti in cui l’intestino lo abbiamo rivalutato come nostro secondo cervello.

Stretta e ben nota, è sempre la relazione con l’alimentazione ed il sano stile di vita ma ora, da un recente studio (1) condotto da un manipolo di ricercatori della Louisiana State University, arriva qualcosa di nuovo: le noci concorrono alla buona salute dell’intestino.

In particolare questo significa che i cosi-detti Batteri Buoni, cioè
Bifidobacterium e Lactobacillus, si giovano di una alimentazione in cui siano presenti le noci, veri scrigni di salute. Questo tipo di frutta secca in guscio contribuisce a formare un miglior profilo del microbioma intestinale poiché funziona da prebiotico ovvero nutrimento per i batteri buoni presenti nel tratto intestinale.

Nello studio la popolazione oggetto d’esame , è stata suddivisa in due gruppi ai quali è stata somministrata per 10 settimane, una alimentazione analoga per apporto calorico e nutrizionale mentre ad un gruppo è stato fatto assumere tutti i giorni circa 60g di noci. Al termine, la popolazione con dieta ricca di noci ha registrato un significativo aumento delle specie di Batteri Buoni.

I benefici effetti sono forniti dai componenti bioattivi delle noci stesse: la buona quantità – 2.5g su 30g di prodotto - di acido alfa-linoleico (la forma di omega 3 peculiare del regno vegetale) così come la fibra alimentare ed i polifenoli.

Avere un microbioma variegato è fondamentale poiché ormai numerosi sono gli studi che evidenziano come la sua alterazione sottende alle malattie metaboliche quali diabete, obesità ma anche a malattie del tratto gastrointestinale quali le malattie infiammatorie croniche intestinale e/o la sindrome del colon irritabile fino alle allergie ed intolleranze.

Dunque alleniamoci a prenderci cura del nostro intestino inserendo nella nostra alimentazione quotidiana:
- frutti rossi in particolare il melograno, i mirtilli, l’uva rossa, le fragole, le more, i lamponi poiché ricchi di polifenoli
- frutta secca in guscio in particolare noci, nocciole, mandorle e pistacchi.

Fonte:L O Byerley et al. Changes in the gut microbial communities following addition of walnuts to the diet. The Journal of Nutritional Biochemistry , 2017 Vol 48:94-102

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code